Archivi tag: connubio del bene e della verità nella Parola

Dottrina sulla Sacra Scrittura (80-90)

In ogni cosa della Parola è insito il matrimonio del Signore e della chiesa, e quindi il matrimonio del bene e della verità

80. Che nelle singole cose della Parola vi sia il matrimonio del Signore e della chiesa, e quindi il matrimonio del bene e della verità, fin  qui non è emerso; né si sarebbe potuto scorgere, perché il senso spirituale della Parola non è stato dischiuso prima, e tali coniugi non si possono vedere, se non per mezzo di questo senso. Infatti, sono due i sensi celati nel senso letterale della Parola, il senso spirituale ed il senso celeste. Nel senso spirituale il contenuto della Parola si riferisce principalmente alla chiesa, e nel celeste, principalmente al Signore. Inoltre nel senso spirituale il contenuto della Parola si riferisce alla Divina verità, e nel celeste, al Divino bene. Da questo discende l’uno e l’altro matrimonio, nel senso letterale della Parola. Ma ciò non appare se non a chi, dal senso spirituale e celeste della Parola, conosce il significato dei vocaboli e dei nomi; perché taluni vocaboli e nomi si riferiscono al bene, altri alla verità, e altri ancora includono l’uno e l’altro. Sicché senza una tale conoscenza, il matrimonio esistente nelle singole cose della Parola non si è potuto vedere. Per questo motivo tale arcano non è stato svelato prima.
Continua a leggere

Annunci