Archivi categoria: Vera religione cristiana

Vera religione cristiana (18-26)

Il Divino Essere che è Jehovah

18. In primis si tratterà del Divino Essere, e poi della Divina Essenza. Parrebbe esservi tra i due una perfetta identità; e nondimeno, l’Essere è più universale dell’Essenza, perché l’Essenza presuppone l’Essere, e dall’Essere viene l’Essenza. L’Essere di Dio, ovvero il Divino Essere, non si può descrivere, perché è al di sopra di ogni idea del pensiero umano; in questo pensiero non cade altro all’infuori di ciò che è creato e finito, ne resta escluso ciò che è non creato e l’infinito; e per conseguenza il Divino Essere. Il Divino Essere è l’Essere stesso, da cui sono tutte le cose, e il quale deve essere in tutte le cose affinché queste siano. Una nozione più compiuta intorno al Divino Essere può derivare dall’esposizione dei seguenti articoli: Continua a leggere

Annunci

Vera religione cristiana (13-17)

13. Se non vi fosse un solo Dio l’universo non avrebbe potuto essere creato, né essere conservato.

Se dalla creazione dell’universo si può dedurre l’unità di Dio, è perché l’universo è un opera coerente come uno dai primi agli ultimi, e dipende da un solo Dio, come il corpo dipende dalla sua anima. l’universo è stato creato così affinché Dio possa essere onnipresente, tenere sotto il suo auspicio tutte e ogni singola cosa di cui è composto, e contenerlo perpetuamente come uno, il che è conservare. È perciò che Jehovah Dio dice che egli è il Primo e l’Ultimo, il principio e la fine, l’alfa e l’omega (Is. 44:6; A. 1p:8,17 e altrove); che egli fa ogni cosa, spiega i cieli e stende la terra da se stesso (Is. 44:24). Continua a leggere

Vera religione cristiana (4-12)

Dio Creatore

4. La chiesa cristiana, dal tempo del Signore, ha percorso le sue età, dall’infanzia all’estrema vecchiaia. La sua infanzia fu l’epoca in cui gli apostoli vivevano e predicavano in tutto il mondo la penitenza e la fede nel Signore Dio salvatore. che essi predicassero questi due punti, emerge da queste parole negli Atti degli apostoli:

Paolo attestava ai giudei e ai greci la penitenza verso Dio e la fede in nostro Signore Gesù Cristo (Atti 20:21)
Continua a leggere

Vera religione cristiana (1-3)

La presente versione è tratta dalla traduzione di Loreto Scocia, sulla versione originale in latino edita in Tubinga nel 1857. Trattandosi di un’edizione del XIX sec. sono state apportate minime variazioni per rendere l’esposizione al passo con la lingua.

                Guardando nelle visioni notturne, ecco apparire sulle nubi dei cieli uno simile ad un figliuol d’uomo che veniva; e gli fu dato il domino, la gloria e il regno. Tutti i popoli, nazioni e lingue lo serviranno; il suo dominio sarà un dominio di secolo, che non passerà, e il suo regno, un regno che non perirà (Dan. 7:13,14)

             Io Giovanni, vidi un nuovo cielo e una nuova terra. Vidi anche la città santa, la nuova Gerusalemme, scendere da Dio, attraverso il cielo, pronta come una sposa adorna per il suo sposo. E un angelo parlò con me dicendo: ‘Vieni, ti mostrerò la sposa, la moglie dell’Agnello’. Ed egli mi trasportò in spirito sopra un grande e alto monte, e mi mostrò la grande città, la santa Gerusalemme, che scendeva dal cielo, da Dio. E colui che sedeva sul trono disse: Ecco io rinnovo tutte le cose; ed egli mi disse, scrivi, perché queste parole sono veraci e certe (Ap. 21:1, 2, 5, 9, 10)

Continua a leggere