Archivio dell'autore: Fondazione Swedenborg

Arcana Coelestia (2289-2309)

Lo stato dei bambini nell’altra vita

2289. Mi è stato dato di sapere con certezza che tutti i bambini piccoli, che muoiono nel mondo intero, sono resuscitati dal Signore e sono accolti nel cielo, e sono allevati cresciuti e istruito dagli angeli che hanno la cura di loro; essi inoltre crescono in proporzione al loro progresso nell’intelligenza e nella sapienza. Da ciò possiamo vedere quanto sia immenso il cielo del Signore, semplicemente dai bambini; perché sono tutti istruiti nelle verità della fede e nei beni dell’amore reciproco, e diventano angeli. Continua a leggere

Annunci

Arcana Coelestia (2263-2288)

Genesi 18 (versetti 27-33)

2263. Versetto 27. Abraham rispose dicendo, ecco, io oso parlare al Signore anche se sono soltanto polvere e cenere.

Abraham rispose, significa il pensiero del Signore dalla veste umana. Ecco, io oso parlare al Signore, anche se sono polvere e cenere,significa l’umiliazione della essenza corporea in relazione alla sua qualità. Continua a leggere

Padrenostro

Significato interiore della preghiera del Signore

Padre nostro

L’appellativo Padre, oltre ad indicarci quale è la nostra origine, cioè il rapporto di filiazione, l’atto di amore senza confine che lega il genere umano universale al Creatore, implica tutte le qualità dell’amore dei genitori verso i figli, ad un grado di perfezione ineffabile. Padre nostro significa amore incondizionato e senza misura; è la sintesi perfetta e sublime della maternità e della paternità nelle cui larghe braccia i figli trovano riparo, protezione, conforto, perdono, benevolenza, sollecitudine e ogni altra qualità degna del Padre. Continua a leggere

Arcana Coelestia (2251-2262)

Genesi 18, versetti 24-26

2251. Versetto 24. Forse vi sono cinquanta giusti in mezzo alla città: davvero li vuoi sopprimere? E non risparmierai quel luogo per riguardo ai cinquanta giusti che vi si trovano?
Forse vi sono cinquanta giusti in mezzo alla città, significa che forse le verità possono essere colme di beni. Davvero li vuoi sopprimere? E non risparmierai quel luogo per riguardo ai cinquanta giusti che vi si trovano, significa l’intercessione dall’amore, affinché in tal caso non debbano perire. Continua a leggere

Arcana Coelestia (2229-2249)

Genesi 18 (versetti 19-23)

 

2229. Versetto 19. Infatti io lo ho scelto affinché insegni ai suoi figli e alla sua casa dopo di lui, ad osservare la via di Jehovah, e ad agire con giustizia e giudizio; affinché Jehovah compia per Abraham quanto gli ha promesso.

Io lo ho scelto, significa che è vero. Affinché insegni ai suoi figli e alla sua casa dopo di lui, ad osservare la via di Jehovah, e ad agire con giustizia e giudizio, significa che tutta la dottrina della carità e della fede sono da lui. Figli sono coloro che sono nella verità; casa, quelli che sono nei beni, via è le dottrina. La giustizia riguarda il bene, giudizio, la verità. Affinché Jehovah compia per Abraham quanto gli ha promesso, significa che l’essenza umana per questo motivo sarebbe stata unita alla Divina essenza. Continua a leggere

Arcana Coelestia (2201-2228)

Genesi 18 (versetti 12-18)

2201. Versetto 12. E Sarah rise fra sé, dicendo: Ora che sono invecchiata dovrei provare piacere? Mentre il mio signore è vecchio?

Sarah rise fra sé, significa l’affezione di quella verità razionale per la sua stessa natura. Dicendo: Ora che sono invecchiata dovrei provare piacere, significa che non era per l’affezione di quella verità che sarebbe cambiato il suo stato. Mentre il mio signore è vecchio, significa che l’affezione per la verità era stupita del fatto che il bene razionale, cui era stata aggiunta la verità, avrebbe dismesso la veste umana. Continua a leggere

Arcana Coelestia (2178-2200)

Genesi 18 (versetti 7-11)

2178. Versetto 7. E Abraham corse al gregge e prese un vitello tenero e buono, e lo diede al servo che si affrettò a prepararlo.

Abraham corse al gregge, significa il bene naturale; prese un vitello tenero e buono, significa il celeste naturale, conforme al primo, che la facoltà razionale associa a sé in modo che possa congiungersi alla percezione del Divino. Lo diede al servo che si affrettò a prepararlo, significa la congiunzione di questo bene con il bene razionale; il servo qui è l’uomo naturale. Continua a leggere